ORGANIZZAZIONE DELLE NAZIONE UNITE
PER L'EDUCAZIONE, LA SCIENZA E LA CULTURA

L’UNESCO, nata a Parigi il 4 novembre 1945, è l’organizzazione delle Nazioni Unite che si occupa di cultura, istruzione, scienze e arti. Oggi l’UNESCO conta 165 Stati membri e 10 Stati associati. Ha sede a Parigi.

L’UNESCO ha sostanzialmente due scopi: quello di favorire il dialogo e lo  sviluppo delle culture degli Stati membri e quello di preservare il patrimonio culturale e naturale dell’umanità.

Il primo degli obiettivi citati ha grande rilevanza nell’azione dell’organizzazione, in quanto è posta a fondamento dell’organizzazione stessa la convinzione che solo un costante dialogo interculturale e lo sviluppo della cultura,delle arti, delle scienze e dei sistemi educativi possano favorire la cooperazione tra le Nazioni, la comprensione fra i popoli e il progresso  economico, la giustizia sociale e la pace nel mondo.

Il secondo obiettivo è perseguito dall’UNESCO mediante l’identificazione, la protezione, la tutela e la trasmissione alle generazioni future dei beni culturali e naturali del mondo. In base a un trattato internazionale (la Convenzione sulla Protezione del Patrimonio Mondiale Culturale e Naturale, del 1972), l’UNESCO ha fino ad oggi riconosciuto 1073 beni Patrimonio dell’Umanità (832 beni  culturali, 206 beni naturali e 35 misti) in 167 Stati.

Secondo la Convenzione, per patrimonio culturale si intende un monumento, un gruppo di edifici o un sito di valore storico, estetico, archeologico, scientifico, etnologico o antropologico. Il patrimonio naturale, invece, indica rilevanti caratteristiche fisiche, biologiche e geologiche, nonché l’habitat di specie animali e vegetali in pericolo e aree di particolare valore scientifico ed estetico. Il Patrimonio rappresenta l’eredità del passato di cui noi oggi beneficiamo e che trasmettiamo alle generazioni future. I nostri patrimoni, culturali e naturali, sono fonte insostituibile di vita e di ispirazione. Luoghi così unici e diversi quali le selvagge distese del Parco Nazionale di Serengeti in Africa Orientale, le Piramidi d’Egitto, la Grande barriera australiana e le cattedrali barocche dell’America latina costituiscono il nostro Patrimonio Mondiale.

Ciò che rende eccezionale il concetto di Patrimonio Mondiale è la sua applicazione universale. I siti del Patrimonio Mondiale appartengono a tutte le popolazioni del mondo, al di là dei territori nei quali essi sono collocati.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca