THE MONTALBANO, BETWEEN FAITH AND NATURE

Villas included: Villa di Cerreto Guidi, Villa di Artimino, Villa La Magia, Villa in Poggio a Caiano

This itinerary rich in nature and scenery focuses on the area around Montalbano and the Medici Villa di Artimino. Around the villa lies the Barco Reale, surrounded by high walls, a hunting centre for the Medici grand dukes.

 

RECOMMENDED MODES OF TRANSPORT
By car

STOPS
7 Stops

1
PRIMA TAPPA
CASTELLO DI ARTIMINO

Dalla Villa di Artimino, attraverso un viale ombreggiato, si raggiunge il paese di Artimino.
Centro di origine etrusca, Artimino è un castello rurale fortificato con mura di cinta, torri e porte di accesso, dal quale si gode un bellissimo panorama sulla Toscana settentrionale. Interessante il Museo Archeologico.
Appena fuori le mura si raggiunge la Pieve di San Leonardo.

2
SECONDA TAPPA
PIEVE DI SAN LEONARDO

La tradizione vuole che la Pieve sia stata edificata da Matilde di Canossa. In stile romanico lombardo ha un’abside con archetti pensili e uno slanciato campanile. Conserva alcune opere di scuola toscana del ‘400 e alcune urne funerarie etrusche inserite in facciata.
Percorrendo via della Chiesa, via Arrendevole e via di San Martino si raggiunge la Pieve di San Martino.

3
TERZA TAPPA
PIEVE DI SAN MARTINO

La Pieve è nominata per la prima volta nel 1057 e si presenta oggi con due sole delle tre navate originarie. Interessante l’abside esistente e l’architrave sul lato destro. All’interno si trova un affresco tardo gotico raffigurante la Madonna col Bambino tra Santi.
Attraverso la strada sterrata della Valicarda si arriva all’Abbazia di San Giusto al Pinone.

4
QUARTA TAPPA
ABBAZIA DI SAN GIUSTO AL PINONE

L’Abbazia è in stile romanico provenzale e si presenta come uno slanciato manufatto dell’XI secolo. La zona absidale, il campanile e la cripta ne caratterizzano l’impianto. All’interno il transetto sopraelevato su gradini contribuisce a conferirne ulteriore verticalità.

Un ripido sentiero, guardando dall’alto Firenze e la pianura fiorentina, ci conduce a Pietramarina.
Pietramarina – Il sito etrusco di Pietramarina si presenta in un ambiente naturalistico intatto circondato da alberi secolari, fra cui l’agrifoglio. Da qua lo sguardo spazia su tutta la Toscana settentrionale e nelle giornate terse fino al mare e alla Gorgona.
Un percorso fra i boschi del crinale del Montalbano ci conduce fino a Sant’Alluccio.

5
FIFTH STOP
PIETRAMARINA

The Etruscan site of Pietramarina is in a well-preserved area surrounded by centuries-old trees, some of which are hollys. From here it’s possible to see across northern Tuscany and, on clear days, all the way to the sea and Gorgona.
A path through the woods along a ridge of the Montalbano will bring us to Sant’Alluccio.

6
SIXTH STOP
TORRE DI SANT’ALLUCCIO

The Sant’Alluccio tower was built in approximately the 11th century by the Pescia Hospitallers for pilgrims who walked this important route. The tower is now in ruins and the entire complex is in bad conditions, but that does not distract from its charm. Continuing along the ridge path, you will arrive at San Baronto.

7
SEVENTH STOP
PARISH CHURCH OF SAN BARONTO

San Baronto chose this location to live as a hermit. In 1018, the church was built around his tomb. The current building’s outside appearance includes elements of a post-war renovation but the original church retains its crypt from the 9th century.

Start typing and press Enter to search